Fabio Pompei è il nuovo chief executive officer di Deloitte Italia. Partner di Deloitte dal 2000, il manager è stato dal 2015 amministratore delegato di Deloitte & Touche e membro del comitato esecutivo di Deloitte Central Mediterranean, oltre ad avere ricoperto la carica di Talent Leader di Deloitte Italia dal 2011 al 2015. Negli anni, Fabio Pompei ha maturato esperienze significative nel coordinamento di attività di revisione per alcuni tra i principali gruppi industriali nazionali e multinazionali, operanti in diversi settori di business. Fabio Pompei succede in questo ruolo a Enrico Ciai che ha guidato Deloitte Italia negli ultimi otto anni

Annalisa Mugheddu è il nuovo marketing manager di Aton Informatica. La manager proviene da un’esperienza di management ventennale all’interno di Ca Technologies (ora Broadcoam). Con esperienza maturata in contesti internazionali complessi, Annalisa Mugheddu ha gestito nel tempo i processi di diversi settori come IT, finanza, procurement, legale e risorse umane in diverse aree e direzioni convergenti, come business development, project and resource management, sicurezza informatica, marketing e comunicazione, gestione delle partnership e alleanze e sviluppo delle relazioni strategiche con i principali vendor

Roberto Piterà è il nuovo country manager di Gazeley Italia, che rientra nel mercato italiano con l’apertura di una sede milanese. Il ritorno nel nostro Paese segna l’inizio di una nuova tappa per Gazeley, che da fine 2017, anno dell’acquisizione dell’azienda da parte di Glp, porta avanti un programma di espansione. Roberto Piterà, in precedenza responsabile del dipartimento Industrial & Logistics di Cbre, assume il nuovo ruolo, sotto la direzione di Fabrice Cervoni, general manager for Southern Europe. Piterà ha alle spalle un’esperienza ventennale nel settore immobiliare industriale e logistico maturata in aziende quali Pirelli RE, JLL

Cristiano Radaelli, vice presidente vicario di Anitec-Assinform, entra nel board di Digitaleurope, associazione internazionale con sede a Bruxelles che riunisce 40 rappresentanze nazionali dell’ICT di tutta Europa e 67 società leader mondiali del settore. L’ingresso nel board di Digitaleurope di un suo esponente di vertice va a conferma del rilievo che hanno le imprese italiane nel contesto europeo del settore. Cristiano Radaelli ha maturato una lunga esperienza nell’industria delle tecnologie digitali. Dal 4 aprile 2018 ricopre la carica di vice presidente vicario di Anitec-Assinform

© RIPRODUZIONE RISERVATA