Cresce la fiducia da parte delle amministrazioni e delle imprese, nei confronti di Consip. Nell’ambito del programma di razionalizzazione della spesa, obiettivo in cui Consip è protagonista e che gestisce per conto del Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze), sono andati affilandosi nel tempo gli strumenti di negoziazione e di acquisto.

Un’evoluzione piaciuta alle aziende fornitrici come alle realtà della PA che acquistano. Così i dati dei primi nove mesi dell’anno appena chiuso documentavano la pubblicazione di 144 lotti (in 19 gare) per 7,7 miliardi di euro di bandi complessivi e attraverso altre 19 gare sono stati aggiudicati 88 lotti.

Non solo, nel caso della fornitura di PC, la convenzione programmata ha offerto fornitura in acquisto di 40mila portatili e 10mila tablet, con un risparmio rispetto ai prezzi medi praticati alla PA tra 19 e 24%. 

In questo contesto Acer, nell’ambito della gara PC portatili e tablet (lotto 1), si qualifica ufficialmente come fornitore di notebook (17.500 pezzi) per ministeri, scuole, università, ma anche aziende ospedaliere, comuni e regioni.

Lo fa con la soluzione Travelmate P2 TMP2510-G2, ma anche con il monitor da 23,6″ (B246HQL) e con una docking station Usb Type C. Nel primo caso si tratta di un display che si presta soprattutto per l’uso in ufficio, nelle biblioteche e nei laboratori.

Monitor Acer serie B6
Monitor Acer B246HQL

Il modello citato fa parte dei monitor della serie B6 che coniuga, su una diagonale importante (23,6″), una buona grafica dinamica per una visualizzazione dei colori realistica, con la risoluzione in Full-HD e il formato 16:9.

Il modello si presenta con un design semplice, offre la regolazione in altezza e permette di utilizzare il computer tutto il giorno preservando dall’affaticamento visivo (tipico di quando si fissano i display con una diagonale limitata per tante ore). Consente inoltre di risparmiare energia riducendo i costi. Questo modello della serie B6 può rappresentare il complemento ideale proprio per le lunghe sessioni di lavoro con il notebook.  

Acer Travelmate P2

Al centro dell’attenzione c’è Acer Travelmate P2 che si qualifica come soluzione laptop adeguata per tutti i contesti indicati in gara a partire proprio dalle caratteristiche di robustezza della scocca.

I test eseguiti secondo le specifiche degli standard militari ne certificano infatti l’adeguatezza agli utilizzi più intensi e all’usura data dall’intenso lavoro quotidiano, la resistenza alle vibrazioni e agli arti, ma anche alle cadute e alla pioggia.

Acer Travelmate P2
Acer Travelmate P2

Parliamo di un laptop con una dimensione dello schermo generosa (15,6″ appunto), ma anche con una cornice sottile che lo rende elegante per una visualizzazione confortevole favorita dal rapporto schermo-chassis elevato.

L’usabilità e il comfort sono garantiti in qualsiasi ambiente e in qualsiasi condizione luminosa grazie alla possibilità di lavorare sfruttando anche la retroilluminazione della tastiera a Led.
La proposta di Acer facilita in modo significativo anche il lavoro in team. Perché il laptop si propone con la presenza di microfoni digitali, la webcam HD con un ampio angolo di visualizzazione e, appunto un display ampio, con tutte le facilitazioni offerte da Windows 10 e dall’assistente digitale Cortana.

Quando si lavora con il laptop è indispensabile poter essere indipendenti ma anche poter espandere il sistema per le diverse esigenze a seconda dei momenti di lavoro. E’ un bel vantaggio avere un laptop completo e pronto per fare tutto (anche senza un hub) e Travelmate P2 è così. Tra l’altro con un’ottima “retrocompatibilità” che in ufficio non guasta, anche considerato che la dotazione hardware non viene sostituita con la dovuta frequenza.

Il notebook offre anche una porta Vga, molto comoda per collegarsi subito anche ai videoproiettori, magari anche quelli un po’ datati. Così, oltre ovviamente al supporto per il WiFi di ultima generazione, è sempre disponibile anche l’interfaccia per inserire il cavo di rete (RJ-45), ma allo stesso tempo anche una porta Hdmi (video) e Usb Type-A. Il fiore all’occhiello della dotazione è dato dalla presenza di una porta Usb Type-C e del lettore di schede SD.
Chi vorrà potrà comunque estendere la propria produttività scegliendo nel catalogo Acer Dock II Usb Type-C, che include DisplayPort, RJ-45, supporto per 3 display 4K, 2 porte Hdmi, 3 porte Usb 3.1-A, una porta Usb 3.1-C con supporto completo e una porta Usb 3.1-C solo per dati.

Acer TravelMate P2 - Ricca dotazione di interfacce
Acer TravelMate P2 – Ricca dotazione di interfacce

E per quanto riguarda la dotazione hardware, il modello scelto tra le offerte Consip con Acer Travelmate TMP2510-G2 (con display Lcd da 15,6″ HD) è la configurazione con Cpu Intel, ben 8 Gbyte di Ram e disco fisso con capacità da 1TB, ovviamente con Windows 10 Pro a 64 bit.

La batteria in dotazione ha la capacità di 3320mAh (4 celle agli ioni di litio) per lavorare in autonomia per oltre dieci ore senza preoccupazioni. Si tratta di una configurazione equilibrata, che offre un’elevata capacità storage e una dotazione di Ram importante per poter eseguire tutte le applicazioni del caso, in multitask, senza problemi.  

A partire da questi mesi, con l’aggiornamento tecnologico, viene fornito l’upgrade tecnologico Travelmate TMP215-52 (display sempre da 15,6″ HD). Con le cpu Intel Core di decima generazione (10th Generation Intel), la più recente disponibile nel catalogo Intel, con architettura a 14nm.

In azienda, così come nella pubblica amministrazione e negli ambienti di ricerca il tema della sicurezza è prioritario. Tra i modelli Travelmate P2 è disponibile sul sito Acer ogni tipo di configurazione, di fascia bassa-media e alta con anche il lettore di impronte digitali e il sistema di autenticazione Windows Hello.

Nel complesso la proposta Acer Travelmate P2 incanala e risolve tutte le problematiche di computing in ufficio. Del modello è possibile apprezzare le capacità di “adattamento” ai diversi contesti di lavoro, a partire dalla robustezza complessiva e dalla dotazione delle interfacce. La dotazione in hardware, con ben 8 Gbyte di memoria Ram, coniugata ad una capacità del disco (1 TB) che permette, all’occorrenza, di preservare in locale la memorizzazione dei dati, rappresentano la giusta dotazione per sostenere le sfide dei prossimi anni.

Così come è da apprezzare il migliore update tecnologico possibile per quanto riguarda le Cpu entry level di Intel (Core i3 di ultimissima generazione). La disponibilità di un display da 15,6″ infine non è da sottovalutare. Permetterà di lavorare senza affanno per ore, in questo specifico caso senza sacrificare per nulla la portabilità complessiva.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room ACER Better Together.

© RIPRODUZIONE RISERVATA