Come il periodo di lockdown ha messo alla prova la resilienza delle aziende che hanno dovuto organizzarsi per assicurare la business continuity, così la fase di ripresa delle attività ha richiesto alle stesse la capacità di organizzare il rientro operativo sulla base delle nuove norme. Per questo Vodafone Business ha lanciato una gamma completa di soluzioni per rispondere in modo puntuale a queste nuove esigenze.

Le soluzioni Vodafone Business Unlock sono state sviluppate, infatti, proprio con l’obiettivo di aiutare aziende ed enti pubblici a riprendere le proprie attività dopo il lungo periodo di lockdown garantendo sicurezza e serenità a titolari, personale, clienti e cittadini. Il portafoglio Unlock di Vodafone Business si compone di un’ampia gamma di soluzioni, tra cui tool per la rilevazione del numero di persone, della loro temperatura corporea e della presenza di dispositivi di protezione individuale, strumenti per il controllo dei flussi di persone e del loro distanziamento.

È un’offerta che si rivolge a tutte le realtà, indipendentemente da dimensioni e settore di appartenenza, e alle diverse direzioni aziendali. Ne parliamo con Alessandro Magnino, Responsabile Marketing Grandi Aziende e Pubblica Amministrazione Vodafone Business, che descrive le principali caratteristiche dell’offerta Unlock ed i suoi sviluppi.

L’emergenza Coronavirus ha reso ancora più evidente il ruolo strategico della connettività e del digitale per il nostro Paese. In particolare, è emerso il ruolo essenziale della digitalizzazione per le imprese, anche in questa fase di ripartenza. Qual è la vostra esperienza?

Alessandro Magnino, Vodafone
Alessandro Magnino, Responsabile Marketing Grandi Aziende e Pubblica Amministrazione Vodafone Business

In risposta alla forte richiesta di traffico registrata (+30% su rete mobile e +60% su rete fissa), durante l’emergenza ci siamo innanzitutto mobilitati per aumentare la capacità di rete e garantire reattività e piena operatività. Questo ha permesso a noi e ai nostri clienti di continuare a lavorare da casa, informarsi, studiare, intrattenersi e stare più vicini. La tenuta e la resilienza delle reti sono stati elementi essenziali anche per assicurare la continuità operativa delle imprese e delle Pubbliche Amministrazioni di tutto il territorio nazionale, alle quali abbiamo offerto nelle prime settimane dell’emergenza Giga illimitati. Ciò al fine di favorire l’adozione dello smart working e consentire di restare in contatto con colleghi, clienti e fornitori da remoto, senza ulteriori costi. Ma non solo. La connettività e il digitale sono elementi essenziali anche nella fase di ripartenza del nostro Paese, in particolare per permettere alle aziende di riattivare il business in ambienti sicuri e protetti. Vodafone Business supporta aziende e PA nell’accelerare la trasformazione digitale rendendo disponibili connettività, servizi e piattaforme (IoT, Analytics, Cloud) ed un ecosistema di partner nazionali e internazionali per lo sviluppo di soluzioni integrate.

Quali sono le tecnologie/soluzioni disponibili per la ripartenza?

Oltre alle soluzioni per lo smart working, (connettività, piattaforme di collaboration, videoconferenza, sicurezza, etc.) che restano una priorità per tutte le aziende e PA anche superata la fase di lockdown, Vodafone Business ha lanciato una gamma completa di soluzioni IoT e digital dedicate in modo specifico all’”unlock”, ovvero alla riapertura in sicurezza del business.
Dai termoscanner connessi (per la misurazione della temperatura e la verifica della corretta presenza sul viso dei dispositivi prescritti es. mascherine) ai wearable per garantire il distanziamento fisico, le nostre soluzioni si basano sulla piattaforma Vodafone IoT (Internet of Things) che oggi connette 11 milioni di oggetti in Italia e 100 milioni nel mondo, con un incremento di 2 milioni di oggetti al mese.
La connettività IoT integrata ai termoscanner consente, per esempio, di verificare il corretto funzionamento dell’apparato da remoto e di effettuare interventi di manutenzione preventiva.  
L’IoT è una tecnologia ormai matura e pervasiva che abilita nuovi modelli operativi e di business: secondo i dati dell’IoT Barometer”, il report che pubblichiamo come Vodafone Gruppo per misurare il grado di adozione dell’Internet of Things, il 34% delle aziende intervistate a livello globale utilizza l’IoT e il 60% lo considera “disruptive”, in grado di cambiare il business entro 5 anni.
Nel novero delle soluzioni per l’Unlock rientra anche la Mobile App “My Assistant che trasforma lo smartphone in uno strumento per prenotare le postazioni di lavoro in ufficio, ricevere e inviare comunicazioni da/verso l’azienda, verificare il numero di persone in mensa, inibire l’accesso a specifiche aree degli edifici. 

A quali categorie di aziende (settori/dimensioni) o enti pubblici (locali/centrali) si rivolgono le diverse soluzioni Unlock di Vodafone Business?

Le nostre soluzioni per l’Unlock sono adatte ad aziende di tutte le dimensioni nei più diversi settori – da quelli produttivi al commercio al dettaglio e alla grande distribuzione, dai trasporti alla logistica e alla Pubblica Amministrazione – e sono disegnate per trovare applicazione in numerosi contesti, sia in piccoli spazi (negozi, sale d’attesa o uffici) sia in grandi aree con dinamiche complesse di flussi di persone. Ne è un esempio Gardaland, che ha scelto Vodafone Business per garantire la sicurezza e la protezione dei suoi operatori, impegnati nelle attività di manutenzione del parco. Con il nostro sistema composto da dispositivi wearable che comunicano tra loro e con un tablet, la soluzione permette di garantire il corretto distanziamento fisico tra i dipendenti negli ambienti di lavoro attraverso segnalazioni acustiche intermittenti a volume crescente, che diventano continue quando la distanza stimata tra due operatori è inferiore alla soglia di sicurezza. Inoltre, il sistema consente di memorizzare in forma anonima gli eventi di allarme e le informazioni temporali in modo da garantire una mappatura e un tracciamento dei contatti in caso di eventuali positività al Covid-19, nel pieno rispetto delle normative sulla privacy.

Come rispondete alle specifiche esigenze espresse dalle diverse direzioni aziendali?

Il rientro in sicurezza presso uffici e fabbriche, la riapertura degli spazi al pubblico (es. negozi), il ritorno alle attività di presidio fisico dei clienti (es. forza di vendita) rappresentano una sfida che coinvolge molti attori all’interno delle aziende: risorse umane, security, health & safety, IT, compliance etc.

La caratteristica distintiva dell’approccio Vodafone Business è che non ci limitiamo alla fornitura di una soluzione ma affianchiamo l’azienda nell’affrontare e risolvere tutti gli aspetti legati alla ripartenza in sicurezza: dalla verifica della compliance della soluzione rispetto al quadro normativo vigente fino agli aspetti legati alla sicurezza informatica per la sua corretta implementazione ed integrazione con i sistemi aziendali. In questo modo siamo in grado di raccogliere le esigenze delle varie direzioni aziendali, indirizzarle e tradurle in soluzioni efficaci. Anche questo significa essere partner della trasformazione digitale.

Esiste un piano di sviluppo futuro delle soluzioni Unlock? Prevedete lo sviluppo di nuove soluzioni?

Le soluzioni per l’Unlock si basano su piattaforme scalabili (es. IoT o Digital) e offrono la possibilità di abilitare rapidamente nuovi casi d’uso. La mobile app “My Assistant”, per esempio, di cui ho accennato in precedenza, può diventare non solo uno strumento per gestire le attività/procedure legate alla ripartenza, ma anche uno strumento per digitalizzare molti dei processi che ancora in azienda avvengono in modo tradizionale: la compilazione della nota spese, del timesheet (per le aziende che lavorano su commessa), le approvazioni per le emissioni delle trasferte o degli ordini, le timbrature da remoto.

Le soluzioni Vodafone Business pensate per Magna PT SpA, ad esempio (azienda che produce componentistica per autoveicoli) oggi consentono di garantire il rispetto delle norme per il distanziamento fisico, monitorare l’affluenza ed eventuali assembramenti in fabbrica. Domani potranno rapidamente evolvere in soluzioni di “Lone-worker” per garantire la sicurezza sul luogo di lavoro in specifiche aree/lavorazioni e consentire l’invio segnali di Sos da parte dei dipendenti che potessero trovarsi in difficoltà.

La fase emergenziale ha fatto superare molte resistenze culturali e scetticismi legate all’adozione del digitale in azienda: è una grande opportunità per imprimere al Paese quell’accelerazione verso il digitale di cui parliamo da anni.

Non perdere tutti gli approfondimenti della room Vodafone Business Lab

© RIPRODUZIONE RISERVATA