Il CeTIF dell’Università Cattolica in collaborazione con Reply creano la prima Blockchain School ed avviano il primo percorso formativo, il Blockchain Executive Program, una vasta gamma di attività formative internazionali dedicate interamente alla blockchain e volto a consolidare capacità e competenze di manager ed executive.

L’introduzione di questo nuovo percorso di specializzazione e formativo da parte del centro di ricerca di tecnologia, innovazione e finanza dell’Univeristà milanese conferma ancora una volta l’importanza oggi assegnata al potenziale della tecnologia blockchain ed agli impatti che questa potrà avere nei vari settori, dal banking & insurance alle telecomunicazioni, dal manifatturiero al turismo, dalla sanità all’energetico.

Federico Rajola, professore ordinario presso la Facoltà di Management dell'Università Cattolica e Direttore scientifico del CeTIF
Federico Rajola, professore ordinario presso la Facoltà di Management dell’Università Cattolica e Direttore scientifico del CeTIF

“Affinché le opportunità d’innovazione derivanti dalla blockchain si traducano effettivamente in vantaggio competitivo è indispensabile che i singoli e le organizzazioni acquisiscano nuove conoscenze e competenze in materia – afferma Federico Rajola, professore ordinario presso la Facoltà di Management dell’Università Cattolica e Direttore scientifico del CeTIF – Per questo CeTIF, in collaborazione con Reply, ha istituito la Blockchain School, un insieme di iniziative formative che ci porteranno a formare professionisti capaci di interpretare proattivamente i cambiamenti di questa innovazione disruptive”.

Il Blockchain Executive Program è strutturato in modo tale da consentire la frequenza a tutti gli iscritti, che si prevede siano manager provenienti da diversi settori e differenti industries; in particolare, si tratterà di digital officers, technology officers, innovation officers, ma anche senior manager di diverse funzioni aziendali e singoli professionisti impegnati su progetti Blockchain.
Il programma si propone di supportare il superamento del gap esistente sulle competenze digitali, uno strumento utile per offrire una panoramica a 360° sul mondo e sulla tecnologia della Blockchain, creare un network tra diversi protagonisti delle aziende, e fornire una prospettiva relativa alla blockchain su diversi punti di vista, come regolamentazione, business e tecnologia.

Programma di respiro internazionale

Il programma – in partenza nel corrente mese di dicembre – si caratterizza per alcune sue particolarità: è un Blended program; una peculiarità che personalizza il learning jurney degli iscritti, prevedendo l’alternanza della didattica in aula con la supervisione di professori e di momenti di formazione online; l’International perspective; ispirato ad un’ottica internazionale, il programma prevede incontri con professionisti e professori provenienti dalle migliori università europee come la London School of Economincs e la Goethe University; i Guest, ovvero le testimonianze di diversi leader di settore che condivideranno le proprie esperienze sul tema nell’ambito dell’analisi dei casi di successo a livello globale che saranno proposti; Certification; il master è costituito da tre moduli, Blockchain Technology, Disruptive Blockchain Applications & Future Directions e Smart Legal Contracts & New Legal Framework, al termine dei quali è previsto un esame volto a valutare il percorso di ogni candidato. Alla fine del programma verrà rilasciata una certificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA