L’adozione di soluzioni di Robotic Process Automation rappresenta oggi un potenziale strategico per le imprese di ogni settore, a beneficio del business. La combinazione di bot, Artificial Intelligence e analisi predittive consente infatti di migliorare i processi, di elevare la qualità del prodotto o del servizio e di sollevare il personale da azioni ripetitive per allocarlo su attività a valore aggiunto, con notevoli benefici in termini di produttività, accuratezza ed efficienza.

Nel settore bank & finance, dove il rispetto di requisiti legali impone norme stringenti, questo vale più che mai. Nei processi bancari, Robot software ben addestrati possono garantire una maggiore efficacia nella conformità alle normative, migliorando l’esperienza del cliente. Gli IQ Bot sono ad esempio in grado analizzare i file di dati non strutturati e semplificare la valutazione del rischio a elevata intensità di documenti in caso di emissione di prestiti o ipoteche; la RPA può semplificare i processi operativi di back-office e servizio clienti, come l’apertura e la chiusura degli account, l’elaborazione dei pagamenti o l’aggiornamento dei dati dei correntisti.

La forza di lavoro di Automation Anywhere
La forza di lavoro di Automation Anywhere

Un insieme di potenzialità già colte dagli operatori del settore, come confermano i dati degli analisti che prevedono nei prossimi anni l’automatizzazione fino al 25% dei processi bancari.

Chi adotta già con successo questo modello innovativo con l’introduzione di RPA nei processi, è la banca di investimento e società di servizi finanziari, multinazionale statunitense, con sede a New York City. L’istituto di credito, leader nel campo finanziario, gestisce oltre 2.500 miliardi di dollari di capitale e impiega circa 250.000 persone in tutto il mondo.

Contesto iniziale sfidante

Con l’obiettivo di rendere operativo il nuovo modello di adozione della RPA, l’istituto bancario newyorkese si trova inizialmente a dover affrontare diverse sfide. La prima è rappresentata dalla conformità regolatoria, legata alle normative complesse e diversificate in vigore nelle diverse aree geografiche del mondo in cui la banca opera. Il controllo degli accessi in base al ruolo si rivela anch’essa un’esigenza essenziale perché i singoli utenti, inclusi gli sviluppatori, gli utenti aziendali e gli addetti all’operatività, hanno esigenze specifiche e necessitano di differenti livelli di accesso. Non per ultima, la gestione del ciclo di vita dei bot rappresenta essa stessa una sfida, in quanto il passaggio della società dalla RPA di base alle tecnologie di apprendimento automatico e riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) si rivelano complesse e richiedono una pianificazione e supervisione impegnative.

In aggiunta ai requisiti di sicurezza e conformità, la banca di New York deve far fronte ad altre esigenze specifiche legate all’omogeneizzazione dei sistemi in essere. Ad esempio, la piattaforma RPA e la soluzione di analisi distribuita devono supportare un set molto diversificato di software e strumenti, dalle tecnologie mainframe legacy alle applicazioni più recenti basate su microservizi. Il framework di gestione dei bot deve utilizzare dei metabot affinché questi risultino riutilizzabili in tutte le attività globali in base alle esigenze. Il sistema deve in pratica adattarsi orizzontalmente ed essere ad alta disponibilità in modo da funzionare senza interruzioni e in modo costante.

Roadmap verso un modello agile

In questo scenario complesso, la banca di New York decide di affidarsi ad Automation Anywhere e individua Bot Insight quale soluzione ideale per far fronte a tutte le criticità e proiettarsi verso un modello operativo agile.

La roadmap definita dal gruppo bancario per l’implementazione della RPA prevede l’implementazione di un set di sofisticati strumenti da adottare in progressione.
Si parte con la RPA di base erogata da Automation Anywhere, per integrarla con soluzioni aggiuntive: tra queste, plugin per emulatore di mainframe, soluzioni di monitoraggio integrate, tecnologia di virtualizzazione Citrix, tecnologia OCR e gestione di fogli di calcolo. La successiva fase prevede l’aggiunta dell’apprendimento automatico per implementare i bot di assistenza del processo decisionale intelligente e i bot di chat per il supporto dei clienti. L’ultima fase del progetto si sviluppa sull’automazione cognitiva avanzata, il software RPA viene integrato con il software dei partner come Ibm, Wipro e Mphasis.

Automation Anywhere - Perché la forza di lavoro digitale
Automation Anywhere – Perché la forza di lavoro digitale

Bot Insight, visibilità dei processi

Oggi il Servizio clienti dell’istituto finanziario di New York è completamente automatizzato, con una riduzione del 92% dei tempi necessari per aggiungere nuovi account al sistema grazie a oltre 1.000 Bot in produzione.

Le tecnologie implementate garantiscono l’esatta visibilità sulle operazioni che ogni bot sta svolgendo, garantendo alla società la possibilità di supervisione necessaria per soddisfare tutte le problematiche normative internazionali, nazionali e regionali che si presentano. Bot Insight permette inoltre all’istituto finanziario di creare controlli di accesso basati sui ruoli per ogni categoria di utenti e di avere visibilità sul ciclo di vita complessivo dei bot, sia per quanto riguarda i dati in transito che quelli a riposo, per consentire alla società di definire la sua pianificazione strategica.

Commenta così il Direttore esecutivo e tecnologia, responsabile del programma di robotica corporate e investment bank del gruppo finanziario: “Il controllo degli accessi basato sui ruoli era essenziale per la nostra capacità di mantenere i dati sicuri e privati e per l’adempimento degli obblighi normativi. Senza Bot Insight, non avremmo avuto la trasparenza necessaria per soddisfare i requisiti di conformità in vigore in tutto il mondo. Bot Insight ci ha offerto questa funzionalità”. 

Non perdere tutti gli approfondimenti della Unlock Room

© RIPRODUZIONE RISERVATA