L’esigenza di architetture di hybrid cloud legata all’eterogeneità delle risorse IT da gestire trova nel cloud iperconvergente un elemento abilitante, a favore della flessibilità. Una tecnologia iperconvergente consente infatti di superare i tradizionali problemi di scalabilità grazie alle componenti di virtualizzazione in grado di gestire i molteplici silos di una stessa infrastruttura come un’unica entità.

In questo contesto si inserisce la proposta VMware Cloud Foundation, la piattaforma hybrid cloud ideale per la gestione delle virtual machine e l’orchestrazione dei container. Un approccio unico e coerente al cloud, portato sul mercato attraverso il ruolo chiave dei partner di canale. Systematika Distribution è fra questi, da lungo tempo al fianco di VMware, con il compito di portare la tecnologia presso i clienti e consentire alle aziende di poter avviare strategie di hybrid-cloud. Ne parla Franco Puricelli, Amministratore Delegato di Systematika Distribution

Quando nasce il rapporto di partnership con VMware su questa tematica e come evolve nel tempo? 

Franco Puricelli, Amministratore Delegato di Systematika Distribution
Franco Puricelli, Amministratore Delegato di Systematika Distribution

SYS ha approcciato il tema qualche anno prima rispetto alla disponibilità della prima soluzione da parte di VMware e pensiamo che questo abbia portato benefici ad entrambi.
La nostra esperienza ci ha aiutato infatti ad assimilare più velocemente determinati concetti ma, allo stesso modo, anche a proporre e a posizionare al meglio la soluzione VMware sui nostri partner.

Qualche anno fa l’iperconvergenza era un tema prevalentemente legato ad alcuni ambiti (VDI soprattutto) mentre oggi riguarda, col significato più ampio del termine, la modernizzazione e l’ottimizzazione dell’IT.

 

In relazione alle soluzioni di cloud iperconvergente, quali iniziative mettente in campo per formare i vostri partner perché motivino e facilitino l’adozione presso i clienti? Avete realizzato accademy, corsi, seminari?

La nostra capacità, come VMware Authorized Training Center, di erogare corsi e formazione ufficiale sul tema, unita alle numerose iniziative che come VMware HCI Practice Builder stiamo mettendo in pista supporta lo sviluppo di competenze all’interno dell’ecosistema dei partner VMware. Da sempre SYS investe molto e caratterizza la propria proposta nella creazione e nel trasferimento della conoscenza sui propri partner.
Anche il nostro status di Aggregatore ci permette di proporre percorsi specifici e differenziati per l’adozione dell’iperconvergenza all’interno del mercato dei Service & Cloud Provider.

Quanto l’architettura cloud proposta da VMware si adatta alle esigenze dei clienti?

Abbiamo osservato casi di utilizzo decisamente vari e adozione in diversi segmenti di mercato. Dai tipici scenari legati al VDI, passando per progetti che riguardavano il DR o necessità di continuità operative, fino all’adozione da parte di Service e cloud provider con necessità legate alla creazione e alla proposta di un servizio HCI a consumo per i propri clienti.

Dal vostro osservatorio, quanto le aziende italiane stanno avviando progetti di trasformazione digitale con strumenti cloud? Siamo ancora lontani da un cloud maturo?

La nostra azienda ha un volume composto per il 35%-40% da business a consumo quindi riferito a programmi cloud e fatto con service & cloud provider e pensiamo ci siano ancora importanti spazi per crescere.
Difficile quindi parlare di maturità, che prevede per definizione un certo appiattimento, ma lo sdoganamento è indiscutibile specie in determinati ambiti.

La relazione con VMware su quali punti poggia? (quali gli strumenti di collaboration? Siti, piattaforme, relazione personale…)

E’ la relazione, per storia e per business, più importante che abbiamo essendo nata quasi 20 anni fa. La profonda conoscenza che abbiamo dell’azienda (tecnologie, programmi, ecc…), l’attenzione ed interesse che abbiamo dimostrato, oltre che ovviamente i risultati che abbiamo ottenuto insieme, sono le basi sulle quali si poggia la nostra relazione. Per VMware siamo distributori, training center ed aggregatori: abbiamo diversi punti di osservazione e questo ci permette di trasferire in modo completo i messaggi che VMware desidera portare ai propri partner.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Hybrid Cloud Iperconvergente

© RIPRODUZIONE RISERVATA