Prosegue il percorso di crescita di Sirti, il gruppo che opera da quasi un secolo nel mondo delle infrastrutture per le telecomunicazioni, trasporti ed energia, e nota per aver realizzato – quando ancora operava sotto la denominazione di Società Italiana Reti Telefoniche Interurbane – la rete in rame di Sip, l’ex gestore telefonico nazionale.

Il gruppo collabora oggi con i principali operatori del mondo delle telecomunicazioni nell’implementazione di un’infrastruttura che accolga e diffonda la banda ultra larga in tutto il territorio nazionale, in un momento cruciale per l’Italia, dove il piano di rilancio del governo sul progetto della rete, con il suo obiettivo di collegare oltre settemila Comuni, costituisce il più importante progetto telco degli ultimi 30 anni.

Il trasporto ferroviario rappresenta uno dei settori più strategici per il gruppo, dove l’azienda ha dato un forte contributo nella realizzazione delle nuove linee ferroviarie ad Alta Velocità che collegano il Paese.

Sirti si consolida nel settore dei trasporti

Sirti si prepara oggi a consolidare e rafforzare il suo posizionamento nel business dei trasporti, grazie all’acquisizione di una nuova importante commessa, annunciata di questi giorni.
Il gruppo si è infatti aggiudicato due contratti del valore complessivo di 80 milioni di euro da parte di RFI, Rete Ferroviaria Italiana, per la fornitura su tutta la rete ferroviaria nazionale di apparati di segnalamento ACC – M, Apparato Centrale Computerizzato Multistazione e di servizi ad alto contenuto tecnologico.

Si tratta in particolare, per quanto riguarda la prima commessa del valore di 35 milioni di euro, di un incarico per la fornitura delle componenti del sistema di Apparato Centrale Computerizzato Multistazione (ACCM) sviluppato dai laboratori di Ricerca e Sviluppo di Genova, che sono stati recentemente rinnovati e ampliati.

La seconda, del valore circa 45 milioni di euro, per la fornitura dei servizi ad alto contenuto tecnologico quali assistenza tecnica, manutenzione degli apparati tecnologici presenti sulla rete ferroviaria nazionale, oltre a lavori di installazione, upgrade e riconfigurazione di impianti.

Roberto Loiola, Amministratore Delegato di Sirti
Roberto Loiola, Amministratore Delegato di Sirti

“Questi importanti contratti – dichiara Roberto Loiola, Amministratore Delegato di Sirti – testimoniano la capacità della nostra società di competere nel settore ferroviario, dove oggi siamo un player di riferimento per la realizzazione di servizi tecnologici di ultima generazione e investiamo in soluzioni innovative anche in prospettiva dell’evoluzione degli attuali sistemi. Abbiamo inoltre l’ambizione di rafforzare la strategia di diversificazione del gruppo, facendo leva sulle nostre capacità di gestire progetti complessi in tutti i settori infrastrutturali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA