Nel mercato bancario e assicurativo, la digital transformation è da tempo realtà. L’uso di nuove tecnologie ha trasformato il settore, costretto a evolvere modificando i processi bancari tradizionali attraverso una digitalizzazione a 360 gradi.

Un percorso in evoluzione, con le organizzazioni di servizi finanziari oggi impegnate ad aumentare le funzionalità e migliorare costantemente il servizio clienti. Per rimanere competitive, le organizzazioni del settore devono infatti saper ottimizzare l’esperienza dell’utente, accelerare l’innovazione e fornire applicazioni ad alte prestazioni. I team di sviluppo lavorano per fornire rapidamente nuove funzionalità aziendali e dedicare meno tempo alla risoluzione dei problemi, riducendo i costi e migliorando i servizi all’insegna dell’agilità. Fare leva sulle tecnologie più innovative per migliorare l’esperienza del cliente è dunque la priorità.

Bpso, cloud dinamico con Dynatrace

Una strategia sulla quale Banca Popolare di Sondrio punta con forza, studiando servizi digitali sempre più agili per i clienti. L’istituto finanziario, una delle prime banche popolari italiane ispirate al movimento popolare cooperativo del credito, ha infatti avviato un percorso di digital transformation con l’implementazione di un ambiente cloud dinamico per migliorare l’offerta e fornire ai clienti soluzioni tecnologicamente avanzate e innovative.

Con questi obiettivi, Banca Popolare di Sondrio si affida alla piattaforma di software intelligence di Dynatrace per ottenere un’osservabilità automatica e intelligente sul proprio ambiente cloud e consentire ai propri team IT di offrire ai clienti servizi digitali efficienti e innovativi. 

Il progetto prevede l’adozione delle soluzioni di Dynatrace inizialmente per quanto riguarda le applicazioni gold della banca, per poi garantire nel tempo l’osservabilità dell’intero hybrid cloud.

AI per l’osservabilità automatica

Durante la fase di migrazione delle applicazioni su un ambiente cloud ibrido, basato su un misto di OpenShift e infrastruttura interna, Banca Popolare di Sondrio evidenzia la necessità di un nuovo approccio al monitoraggio delle prestazioni dei servizi digitali. Le funzionalità di intelligenza artificiale di Dynatrace appaiono da subito efficaci, offrendo insight sul private cloud OpenShift della banca, così come sull’intera architettura delle sue applicazioni.

La facilità d’uso di Dynatrace contribuisce inoltre ad agevolare la collaborazione tra i team all’interno dell’organizzazione. Non è più solo il team operation a trarre vantaggio dalle informazioni sulle prestazioni IT, ma tutti i team di sviluppo, marketing, business e compliance, che possono oggi accedere e utilizzare i dati di Dynatrace per ottenere migliori risultati di business.

Dynatrace Software Intelligence Platform
Dynatrace Software Intelligence Platform

Davis al servizio della CX

Al centro della soluzione c’è Davis, il motore AI di Dynatrace, l’assistente virtuale di software intelligence alimentato da un motore di elaborazione del linguaggio naturale.

Davis è progettato per i cloud aziendali su scala web per fornire una visione ampia e approfondita dell’ambiente attraverso metriche, tracce, registri e dati utente reali ad alta fedeltà mappati su un modello unificato. Davis utilizza l’IA deterministica, un approccio radicalmente diverso all’apprendimento automatico tradizionale. Davis elabora infatti tutti i dati, indipendentemente dal fatto che provengano da un mainframe, dall’infrastruttura, da una piattaforma cloud o dalla pipeline CI/CD. Ciò consente di fornire la granularità e la precisione necessarie per automatizzare il cloud.

Davis di Dynatrace utilizza l'IA deterministica
Dynatrace – Davis e utilizzo dell’IA deterministica

Collegando automaticamente i dati tecnici di infrastruttura IT con il comportamento dei clienti, Davis, in tempo reale, fornisce risposte precise, concise e fruibili che possono essere utilizzate per comprendere e ottimizzare la customer experience.

Alla capacità di fornire risposte accurate si aggiunge la comprensione delle informazioni di contesto e una memoria conversazionale, a favore di una migliore interazione con l’utente. Tutto ciò consente ai team IT della Banca Popolare di Sondrio di concentrare i propri sforzi su attività a maggior valore aggiunto, come ad esempio migliorare i servizi digitali della banca in base alle abitudini e alle preferenze dei clienti.

Roberto Gandola, monitoring manager di Banca Popolare di Sondrio
Roberto Gandola, monitoring manager di Banca Popolare di Sondrio

“Dynatrace è molto più semplice da usare rispetto alla nostra soluzione precedente – commenta Roberto Gandola, monitoring manager di Banca Popolare di Sondrio -. Gli insight approfonditi e le risposte precise fornite da Dynatrace sono di facile accesso per tutti i team all’interno della banca. I dipendenti non devono più utilizzare nient’altro; le informazioni di cui hanno bisogno sono tutte disponibili su un’unica piattaforma. Questo è molto vantaggioso per noi in quanto consente a tutti di parlare la stessa lingua, indipendentemente dalla funzione, con conseguente risparmio di tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA