Almawave e OverIT hanno siglato in queste ore un accordo di partnership in ottica Industria 4.0, che sfrutta l’Intelligenza Artificiale integrando le tecnologie per trasformare il mondo degli interventi “on field”.

La collaborazione mette a fattor comune le tecnologie di Almawave – tra i principali player italiani nel settore CRM, Big Data Knowledge Management e Customer Experience – e OverITm – l’azienda che progetta e realizza soluzioni per la gestione delle attività in ambito tecnico, vendita e trasporto – ed ha per oggetto l’uso del comando vocale e l’analisi predittiva nella gestione degli interventi di manutenzione. Un notevole progresso, dichiarano le due aziende, che trasformerà gli strumenti di field service management da supporti di rendicontazione ad assistenti intelligenti.

In particolare, l’accordo prevede che le funzionalità della soluzione Geocall WFM di OverIT si arricchiscano della piattaforma proprietaria Iride e dalle soluzioni di Speech Recognition Almawave.

Grazie ai comandi vocali dell’automatic transcription e all’artificial intelligence per la classificazione, l’interazione automatica e il fast search, gli applicativi si trasformano da strumenti di rendicontazione ad aiuto intelligente per facilitare la ricerca delle informazioni, per riportare tempestivamente rilevazioni e interventi e per semplificare la vita lavorativa.

Valeria Sandei, CEO Almawave
Valeria Sandei, CEO Almawave

“La missione delle tecnologie Almawave, ideate in un’ottica People Centered – ha spiegato Valeria Sandei, CEO Almawaveè realizzare soluzioni innovative, facili da usare e basate sul linguaggio naturale. Quando l’integrazione della piattaforma Iride va ad arricchire i prodotti di altre aziende e a migliorare le modalità di lavoro delle persone, semplificando i processi e potenziandone competenza e capacità” questo risultato è raggiunto, spiega.

Geocall WFM è un prodotto di Field Service Management finalizzato a gestire le attività sul campo, monitorare il lavoro degli operatori in tempo reale e organizzare processi, modalità e tempi degli interventi.

Gli addetti impegnati nelle attività, fino ad oggi, inserivano manualmente le informazioni sui device mobili, spesso appesantiti da guanti e strumenti di lavoro.  Grazie alle tecnologie Almawave, questi possono possono ora sfruttare i benefici del comando vocale per dare informazioni al sistema attraverso la sola voce, operando quindi in modalità “hands-free”. Ciò consente loro di ritrovare facilmente i contenuti corretti per svolgere le attività e classificare gli interventi in modo più semplice e puntuale e con tempestività.

Marco Zanuttini, CEO & Chairman OverIT
Marco Zanuttini, CEO & Chairman OverIT

“Siamo sempre stati a favore della semplificazione delle applicazioni in campo. – afferma Marco Zanuttini, CEO & Chairman OverITLa collaborazione con Almawave è un passo importante verso questo obiettivo, in quanto permette al nostro utente di operare a “mani libere”, senza la necessità di interrompere l’attività che sta svolgendo.”

Il comando vocale attiva in automatico sia i processi per la ricezione delle informazioni che, grazie al motore semantico, quelli per l’archiviazione e la categorizzazione delle stesse, creando di fatto una base di conoscenza e una memoria di esperienze condivise, utili all’operatore per individuare e risolvere possibili problematiche tecniche velocemente e in autonomia. Ciò consente di riconoscere situazioni simili e ricorrenti, velocizzare gli interventi e mettere in atto processi evoluti di manutenzione predittiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA