Un pubblico numeroso e attento ha seguito l’”excursus” tra progetti digitali nuovi e meno nuovi selezionati dal concorso eHealth4all; la presentazione si è svolta in collaborazione con  Assintel, in occasione della Digital Week milanese 2019.

Il concorso eHealth4all ha come tema generale la “prevenzione digitale” e malgrado gli scarsissimi investimenti nell’ambito della prevenzione (la spesa per la prevenzione ha come obiettivo il 5% della spesa sanitaria, ma a consuntivo non va più in là del  4,2%), vari progetti selezionati dal concorso in edizioni precedenti incominciano a sopravvivere e a svilupparsi su temi centrali: cronicità, prevenzione primaria, vaccini.

Il concorso è organizzato  da Club TI, AICA, e CDTI, ora è giunto alla sua terza edizione ed è prossimo alla conclusione.

E’ in corso infatti l’ultimo esame, da parte del  Comitato Scientifico composto da medici, economisti, giornalisti ed informatici, sugli 8 progetti ancora in gara.

Intanto però arrivano i primi “fatti” da un check dei progetti delle edizioni precedenti.

eHealth4all digital week
eHealth4all alla Milano Digital Week

Alla Digital Week hanno sfilato un progetto della seconda edizione e due della prima. Benessere Mamma dell’Università Cattolica, da collegamento sperimentale con l’ospedale per facilitare la preparazione pre-parto a distanza delle gestanti si è trasformato nel progetto SerenaMente mamma, un’App per il benessere in gravidanza, già utilizzata da 100 gestanti a con spunti motivazionali per migliorare l’aderenza agli esercizi e limitare l’ansia e le problematiche post parto. ESH Care di Youco, da progetto in ambito cerebro vascolare è diventato una piattaforma per il controllo dei parametri del paziente iperteso, validata dalle società italiana ed europea dell’Ipertensione arteriosa SIA ed ESH. Viaggia in Salute, App del Comune di Milano destinata a chi passa un periodo all’estero,  vincitore del “Premio Innovazione” di Regione Lombardia nella I edizione di eHealth4all, nel 2016 si è rinnovata con una versione in grado di facilitare l’adesione alle vaccinazioni e multilingua. I dati consuntivi dimostrano, ad esempio, che chi usa la App, rispetto ai viaggiatori che non la usano, ha una maggiore aderenza alla chemio profilassi anti malarica.

A Milano si sono brevemente presentati, fuori gara, anche  tre dei concorrenti dell’attuale edizione e cioè i progetti Nuvap sul monitoraggio dell’inquinamento indoor, la sedia a rotelle “intelligente” Avanchair e il programma per l’aderenza terapeutica dei pazienti cronici Lifecharger.

Con un’occhio alle problematiche della Sanità Digitale, cenerentola della spesa sanitaria italiana, e un altro ai problemi di sostenibilità dei progetti,  il Comitato Scientifico del premio ha dato un’impronta precisa  a questo evento.  E’ stata un’occasione anche per commentare come le spesa sulla Sanità digitale, ferma all’1,5% della spesa sanitaria, sia tra le più basse in Europa.

Ma ora il Comitato Scientifico di eHealth4all ha il compito più difficile: scegliere entro maggio il vincitore di eHealth4all – terza edizione.

Appuntamento a tutti il 6 giugno 2019, ore 14, a Milano, presso Assolombarda, per l’evento finale e la premiazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA