La fatturazione elettronica è stata (è) una piccola grande rivoluzione per il comparto produttivo italiano.

Di fatto è la prima informatizzazione di massa realizzata in tempi rapidissimi e coinvolgendo l’intero mondo produttivo. Da sempre il nostro Paese gravita nelle parti basse delle classifiche che valutano e misurano l’utilizzo delle tecnologie e lo stato della digitalizzazione. Siamo sempre tra i primi nell’utilizzo e nella conoscenza degli smartphone, ma la tecnologia non si ferma a quegli strumenti per parlare e per condividere. La tecnologia oggi è ovunque, meno intensa è invece la capacità di utilizzarla.

Siamo ancora mediamente elementari nelle capacità di utilizzo del digitale.

È per questo che la fattura elettronica è un beneficio all’intero Sistema Paese. Coinvolgendo circa 5 milioni di Partite Iva, piccolissime, piccole e medie società l’obbligo della fattura elettronica diventa uno strumento di digitalizzazione di massa.

Al centro di questa rivoluzione è lo studio professionale, chiamato a gestire, coordinare, supportare i propri clienti, anche con un ruolo da psicologo.
La fattura infatti è un processo vitale per il benessere dell’impresa. Senza di essa non c’è il pagamento.

Ecco dunque sorgere un problema non secondario: come si gestiscono le fatture elettroniche prodotte con applicativi che non dialogano con il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate.

Alla soluzione ha pensato Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia con un nuovissimo applicativo ingegnerizzato proprio per risolvere questo problema: Smart Hub.

Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia
Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia

Il primo di gennaio 2019, la data spartiacque per il mondo professionale e produttivo italiano, è subito emerso che non tutti i soggetti implicati nella trasformazione digitale, che si è attuata con l’avvio della e-fattura, si sono però adeguati agli strumenti elettronici in uso al proprio commercialista.

Questo significa che vi sono molteplici casi di disallineamento tra commercialista e proprio cliente in termini di emissione di fattura elettronica, invio della stessa allo SDI, lettura e consolidamento nei software di gestione contabile.

Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ha anticipato il problema e ingegnerizzato la soluzione.

Smart Hub è un servizio digitale presente nel portale di collaborazione del commercialista che permette ai clienti dello studio l’importazione di fatture in formato XML FE prodotte dal proprio software gestionale non interfacciato con il Sistema di Interscambio (SdI).

Smart Hub consente quindi l’invio al Sistema di Interscambio (SdI) e la gestione dei relativi esiti.
Attraverso l’hub sarà possibile ricevere in automatico le fatture elettroniche di acquisto dal Sistema di Interscambio e di effettuare la consegna delle fatture al commercialista per la registrazione contabile.

Smart Hub consente al commercialista un attento controllo dell’operatività e di gestire il processo di fatturazione anche quando l’emissione del documento contabile avviene con uno strumento terzo.

Lato cliente dello studio, Smart Hub funge da “ultimo miglio” per la fatturazione elettronica. L’azienda è in grado di inviare anche massivamente fatture in formato XML prodotte da un’altra applicazione al Sistema di Interscambio e di riceverne gli esiti, senza sostituire il proprio applicativo.

Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia
Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia

Smart Hub presenta un’interfaccia grafica immediata ed una “user experience” ottimizzata che permettono al cliente del professionista di gestire il processo con il Sistema di Interscambio in maniera intuitiva e rapida.

Inoltre con Smart Hub, l’azienda cliente dello studio invia al Sistema di Interscambio le sue fatture attive e riceve in automatico le fatture passive attraverso il “Codice Destinatario Wolters Kluwer”, senza avere la necessità di utilizzare altri applicativi.

La trasformazione digitale in atto nel nostro Paese, alla quale la fatturazione elettronica ha contribuito in modo essenziale, rischia di creare problemi a causa del disallineamento degli strumenti digitali acquisiti dalle varie parti in causa. Aziende che già hanno investito in tecnologia si trovano magari a non poter dialogare fluidamente con il proprio consulente proprio a causa di una difformità strumentale.

Ma l’efficacia degli strumenti digitali si evidenzia proprio quando non obbliga gli attori di un processo, la fatturazione elettronica, a doversi a tutti i costi uniformare. Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ne è l’esempio lampante.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Tecnologia e innovAZIONE Digitale per professionisti e imprese

© RIPRODUZIONE RISERVATA