Già partita la distribuzione presso le regioni destinatarie, delle ultime attrezzature ordinate da Consip e destinate all’emergenza Covid-19.

Si tratta in particolare di materiale sanitario arrivato nel weekend a Milano Malpensa, proveniente da Hong Kong, rappresentato da 370 ventilatori polmonari per terapia intensiva e sub-intensiva e 5.000 monitor multiparametrici. Il tutto da consegnare entro domani, 31 marzo con l’ausilio del personale Althea Italia, azienda assegnataria del contratto.

Un’iniziativa che rientra nel piano condiviso tra il Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria e le singole Regioni. E che, ricordiamo, nasce dall’attribuzione a Consip del ruolo di Soggetto Attuatore per le attività procurement connesse all’emergenza sanitaria, con Decreto della Protezione civile dello scorso 2 marzo.

In questa veste, Consip traccia anche il bilancio delle prime settimane di lavoro, smentendo con l’occasione alcune notizie stampa che le attribuiscono inefficienze nella gestione delle consegne, e ringraziando invece chi in queste settimane si sta prodigando a tutela dell’interesse pubblico, con impegno e responsabilità.

Le forniture ad oggi

Sono ad oggi, complessivamente (inclusi quelli in consegna), 722 i ventilatori polmonari e 5.414 i monitor totali resi disponibili per le strutture sanitarie.

Consegnati inoltre, anche grazie alla collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane: 2.415 pompe infusionali e peristaltiche (ulteriori 626 in consegna entro il 3 aprile); 1.360 tubi endotracheali (ulteriori 98.000 in consegna entro il 3 aprile); 21.578 caschi cpap, niv, maschere total face (ulteriori 16.100 in entro il 3 aprile).

I dispositivi di protezione individuale vengono inviati dai fornitori direttamente presso la centrale operativa della Protezione Civile di Roma. In questo caso, sono stati consegnati: 561.500 mascherine chirurgiche, ffp2 e ffp3 (ulteriori 311.800 in consegna entro il 3 aprile); 8 milioni di dispositivi di protezione tra guanti, camici, visiere, occhiali, tute, cuffie (ulteriori 4 milioni in consegna entro il 3 aprile); 56.100 tamponi rinofaringei (ulteriori 113.000 in consegna entro il 3 aprile).

Le regole chiave 

Consip sottolinea che si tratta di risultati significativi ottenuti in presenza di evidenti problemi di logistica, chiusura voli e frontiere, difficoltà di trasporto interno. E chiarisce alcune regole chiave alla base di tutti i processi di acquisizione e consegna.
La prima riguarda le procedure di acquisto e prevede che tutte le imprese che hanno presentato offerta siano state contrattualizzate, con una graduatoria che premia la velocità di consegna. Riguardo la distribuzione delle forniture, questa è definita dal Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria e Protezione Civile, in raccordo con il Ministero della Salute, che forniscono a Consip istruzioni sulle destinazioni. Tutti i prodotti provengono inoltre da fornitori qualificati, rispettano le specifiche tecniche elaborate dalle istituzioni competenti e sono realizzati in conformità sia alle normative di settore italiane che europee, anche in tema di privacy sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA