Nonostante la situazione economica nazionale ed internazionale sia ancora piuttosto critica, le sfide business che le aziende italiane stanno affrontando in questo periodo appaiono concentrate prevalentemente su obiettivi di efficacia. È quanto risulta da un’indagine campionaria svolta da NetConsulting cube, nella seconda metà del 2019, su un panel di 150 aziende. Le realtà che hanno partecipato alla rilevazione sono di tutte le dimensioni, con un peso particolarmente rilevante delle imprese con un organico compreso tra i 10 e i 500 addetti, e operano nei principali settori economici.

In dettaglio, le aziende si sono dichiarate particolarmente impegnate nel migliorare la propria capacità di innovare, per indirizzare le esigenze di un mercato che appare in rapido e costante cambiamento (59% delle risposte), e di diversificare la propria offerta, per raggiungere nuovi target di utenza e aprire nuovi filoni di guadagno (56%). Tali priorità comportano senza dubbio anche l’esigenza di rispondere all’intensificarsi della concorrenza (46%), tema critico soprattutto, ma non solo, in presenza di iniziative di diversificazione dell’offerta, così come di ottimizzare l’efficacia dei processi aziendali (45%) per rendere l’azienda più reattiva e veloce nel mettere in atto le proprie strategie.

Principali priorità business delle aziende Italiane - Fonte: indagine campionaria NetConsulting cube, Ottobre 2019
Principali priorità business delle aziende Italiane (Fonte: indagine campionaria NetConsulting cube, Ottobre 2019)

Le priorità business e IT delle aziende italiane

Le aziende italiane non hanno però dimenticato le priorità riconducibili alla ricerca di una maggiore efficienza economica e alla gestione delle problematiche derivanti dalla situazione economica Italiana e globale (Brexit, protezionismo etc.). Pur non essendo più caratterizzate dal grado di urgenza rilevato negli anni della crisi (2007-2013), infatti, tali priorità continuano a collocarsi nelle prime posizione delle agende aziendali, anche se con un’intensità particolarmente spiccata sulla dimensione aziendale e nazionale.

Si tratta di priorità trasversali alle varie tipologie di azienda: le realtà di minori dimensioni sono tendenzialmente più vulnerabili ma quelle più grandi risentono maggiormente del calo di competitività all’interno dello scenario internazionale; tra i vari i settori, oltre al settore pubblico – sempre interessato da tematiche di spending review, sono i comparti finanza, distribuzione ed industria a risentire maggiormente della minor propensione degli utenti finali a consumare.  

Le sfide business appena descritte si riflettono in modo puntuale nelle azioni che le aziende italiane stanno mettendo in atto in ambito tecnologico. Le risposte mostrano, infatti, un forte focus su iniziative IT che possono abilitare gli obiettivi orientati alla massimizzazione dell’efficacia business così come le strategie volte a migliorare le performance e l’efficienza dei processi IT.

Dal primo punto di vista, i partecipanti all’indagine precedentemente citata hanno messo in luce il contributo IT all’ottimizzazione della end-user experience (57% delle risposte), alla creazione di nuovi modelli di business (54%), al soddisfacimento delle esigenze del consumatore digitale (49%) e all’ottimizzazione dei processi business (43%). Secondo i rispondenti, quindi, le soluzioni IT stanno aiutando le aziende, anche se con diverse intensità, a rafforzare la loro abilità commerciale, a migliorare le loro offerte e ad evolvere i loro modelli di business, strutture e processi.

Per quanto riguarda le iniziative dirette al miglioramento delle IT operation, di particolare interesse appaiono, nello specifico, le azioni che hanno l’obiettivo di semplificare e rendere sicure le IT operation, aumentandone la disponibilità per l’utenza business (55% delle risposte) e abilitando, quindi, la collaborazione tra IT e business (46%). Si segnalano, inoltre, i progetti indirizzati all’ottimizzazione delle politiche di IT sourcing (50%), alla razionalizzazione dei costi IT (49%) e al contenimento dello skill shortage (32%).

Principali sfide IT delle aziende Italiane - Fonte: indagine campionaria NetConsulting cube, Ottobre 2019
Principali sfide IT delle aziende Italiane (Fonte: indagine campionaria NetConsulting cube, Ottobre 2019)

L’indagine campionaria di NetConsulting cube tratteggia, quindi, uno scenario in cui le operation IT giocano un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi business supportandoli in modo sia diretto – attraverso la disponibilità di specifiche soluzioni – sia indiretto garantendo agli utenti finali la possibilità di essere più veloci e reattivi nell’affrontare le dinamiche di mercato. Importante in tal senso è l’impegno delle aziende nell’aumentare l’efficacia delle IT operation sotto molteplici punti di vista, ed in particolare relativamente alla disponibilità, security e compliance dei dati.

La risposta di Veritas

È in questo contesto che si collocano la mission e l’offerta di Veritas. L’azienda si impegna ad aiutare le organizzazioni a sfruttare il potere delle informazioni fornendo strumenti che facilitino la visualizzazione, la protezione, l’uso e la migrazione dei dati con il fine ultimo di liberarne il potenziale informativo a supporto della crescita aziendale.

Da questo punto di vista, Veritas mette a disposizione delle proprie aziende clienti un approccio completo verso la tematica del data management ponendo particolare attenzione alle seguenti sfide:

  • Data and Workload Portability: supporto alla migrazione e allo spostamento dei dati da e verso ambienti multi-cloud evitando situazioni di lock-in tecnologico;
  • Storage Optimization: utilizzo di architetture di software-defined-storage per ridurre i costi e migliorare le performance rispetto alle tradizionali dotazioni storage;
  • Data Protection: garanzia di backup e recovery per qualsiasi carico di lavoro, possibilità per gli utenti finali di accedere in modo autonomo alle copie virtuale dei dati, anche in cloud;
  • Business Continuity: mantenere l’operatività del business garantendo in contesti hybrid e multicloud l’high availability delle proprie applicazioni;
  • Digital Compliance: ottemperare al Gdpr, identificare le vulnerabilità, automatizzare le attività di data retention e data classification;
  • Data Visibility: possibilità di avere una visione di insieme dell’ambiente informativo aziendale in modo da prendere decisioni consapevoli e ridurre i rischi.
Data Management: le sfide e i principi della Veritas Enterprise Data Services Platform
 - Fonte: NetConsulting cube su materiale Veritas, Febbraio 2020
Data Management – Le sfide e i principi della Veritas Enterprise Data Services Platform (Fonte: NetConsulting cube su materiale Veritas, Febbraio 2020)

In particolare, la risposta a queste sfide ha portato Veritas a sviluppare una piattaforma denominata Veritas Entreprise Data Services Platform le cui soluzioni sono centrate sui principi di Data Availability, Data Protection e Data Insights.

Data availability

Le soluzioni di Veritas assicurano che gli applicativi aziendali siano sempre disponibili e garantiscano il loro funzionamento a fronte anche degli SLA più stringenti e in qualsiasi ambiente, virtuale, on premise o cloud. All’interno del portafoglio di offerta di Veritas sono due le soluzioni principali che indirizzano il tema della Data Availability: Veritas InfoScale e Veritas Resiliency Platform.
Veritas InfoScale è una soluzione di virtualizzazione storage basata sui carichi di lavoro che consente di astrarre gli applicativi dall’infrastruttura sottostante garantendo funzionalità di business continuity, ottime prestazioni e agilità.

L’ottimizzazione delle performance e della flessibilità dell’infrastruttura sono consentite dall’architettura software-defined di InfoScale che di fatto permette di virtualizzare lo storage di back-end e di trasformarlo in un pool di capacità che aumenta l’efficienza di server e storage. Veritas Resiliency Platform è una piattaforma multicloud che permette alle aziende di recuperare i propri applicativi attraverso molteplici hypervisor, diversi sistemi operativi e storage array così come un’ampia gamma di cloud provider, relativamente a qualsiasi carico di lavoro su infrastrutture fisiche o virtuali.

Data Protection

Il portafoglio di Veritas consente di mantenere i dati protetti su ampia scala e sempre recuperabili a prescindere da dove risiedano. Veritas indirizza quest’ambito tecnologico con due diverse tipologie di strumenti, una soluzione software e una gamma di appliance, chiamate rispettivamente Veritas NetBackup e Veritas NetBackup Appliances.

Veritas dà la possibilità di ottenere importanti informazioni dai dati aziendali in modo da aumentare l’efficienza operativa, ottimizzare i costi e abilitare la tempestività business anche in termini di compliance normativa. Veritas Aptare IT Analytics è il prodotto Veritas che permette alle aziende di gestire in modo efficace le proprie soluzioni di backup e storage.

Data Insights e Veritas Aptare IT Analytics

La crescita esplosiva ed esponenziale dei dati e politiche spesso indiscriminate di backup rischiano di appesantire le risorse IT aziendali già sovraccariche.
Queste situazioni di sovraccarico sono tanto più critiche quanto più le imprese non dispongono generalmente di indicatori che consentano loro di avere una buona visibilità dell’uso effettivo delle dotazioni tecnologiche in ambienti IT, che sono sempre più complessi e ibridi. Inoltre, i numerosi requisiti normativi e di gestione della capacità obbligano le aziende ad affrontare molteplici sfide, così sintetizzabili:

  • Misurare la capacità storage effettiva, On Prem o nel cloud;
  • Identificare chi la consuma e con quale frequenza. Si stima che tra il 33-50% dello storage installato non sia effettivamente utilizzato e in questa situazione diventa difficile effettuare il chargeback, ovvero ricondurre il consumo dello storage alle sole business unit che lo hanno effettivamente usato;
  • Evitare un’allocazione eccessiva di storage e l’acquisto prematuro di nuova capacità/dotazioni storage, On Prem o nel cloud;
  • Definire lo stato dei backup e la loro compliance ai requisiti normativi;
  • Identificare i rischi aziendali.

Veritas Aptare IT Analytics è la soluzione Veritas che aiuta le aziende ad indirizzare queste sfide attraverso una piattaforma che fornisce informazioni approfondite su backup, storage e stato delle infrastrutture virtuali in ambienti IT eterogenei. Attraverso un unico pannello di controllo, Veritas Aptare IT Analytics mette a disposizione degli utenti finali informazioni utili ad indirizzare le iniziative di gestione IT.

In particolare, la soluzione Veritas Aptare IT Analytics abilita le iniziative indirizzate all’ottimizzazione dello storage e dei relativi costi, alla mitigazione del rischio per raggiungere gli Sla richiesti, alla semplificazione della conformità del backup e al miglioramento della visibilità relativa a performance ed integrità del backup.

Ottimizzare storage e costi

L’adozione di Veritas Aptare IT Analytics consente di ottimizzare dotazioni storage aziendali dell’ordine di Exabyte. Dall’analisi della connettività end-to-end dello storage utilizzato, la soluzione consente di individuare zone di dark storage, altrimenti difficili da scoprire. La scoperta di repliche cloud non più adottate e di volumi allocati a macchine virtuali dismesse permette di identificare spazio storage recuperabile e, quindi, di sfruttare meglio quanto già installato e procrastinare l’acquisto di nuovi apparati. La console di Veritas Aptare IT Analytics mette a disposizione le seguenti funzionalità:

  • Capacity planning accurata in base alle esigenze future;
  • Efficace capacity management relativa alle attuali risorse storage sia on premise che nel Cloud;
  • Informazioni fondamentali relative a dove le risorse storage sono usate in modo adeguato e dove, al contrario, sono utilizzate impropriamente.

Mitigazione del rischio e SLA

Per prevenire disservizi non pianificati, Veritas Aptare IT Analytics effettua il tracking e analizza i trend dei dati incluso l’andamento relativo dei consumi di spazio storage.
La soluzione abilita e supporta la protezione dei dati e l’affidabilità delle infrastrutture IT attraverso procedure preventive di tutela: rendendo visibili eventuali rischi infrastrutturali o deficit prestazionali per le operazioni di backup, recovery e di storage management, Veritas Aptare IT Analytics previene le possibili interruzioni nel funzionamento delle applicazioni critiche e la perdita potenziale di dati.

Veritas Aptare IT Analytics rappresenta di fatto una soluzione di Data Analytics sui metadati infrastrutturali, e consente di gestire efficacemente la conformità del backup e le perfomance dello storage aziendale, On Prem e nel cloud. La soluzione mette a disposizione degli utenti report di sintesi relativi all’analisi della Risk Mitigation (chart interattive delle categorie di rischio e delle opportunità di risk mitigation) e ai trend della Risk Mitigation (chart che identificano le aree ad alto rischio e le aree a rischio di interruzione del servizio).

Conformità del backup, visibilità e integrità

Veritas Aptare IT Analytics fornisce insight che possono aiutare le aziende a ridurre la complessità della data protection e a mitigare i possibili conflitti e errori umani in quest’ambito. Grazie alla raccolta di eventi relativi al backup e alla data protection, la soluzione consente a auditor interni o esterni di accedere agevolmente ai dati aziendali.

In tal modo, l’azienda ha la possibilità di avere una vista istantanea dello stato dei backup – riuscito, parziale o fallito – e allo stesso tempo può ottenere indicazioni su come risolvere o ridurre i rischi di backup non integri. In tal senso, sono importanti le funzionalità di Unprotected Data Discovery, ovvero l’identificazione di set di dati che non sono protetti da una policy di backup, e di Suspect Backup Identification, identificazione di backup parziali o falliti riportati come riusciti dal software di backup.

La soluzione fornisce infine report necessari per soddisfare gli Sla interni e per superare i controlli regolamentari esterni. Le principali caratteristiche di conformità analizzate sono le seguenti: Disk Usage and Performance (analisi delle performance dei drive, misurazione del loro utilizzo e dei gigabyte scritti su disco), Drive Performance Summary (identificazione dei drive sottoutilizzati, quantificazione dei job di backup e quantità di dati scritti su drive), Client Usage (identificazione dei client più utilizzati per bilanciare i carichi), Backup Appliances (pianificazione e previsione della capacità e del grado di utilizzo che il software di backup e le appliance).

Principali funzionalità di Veritas Aptare IT Analytics - Fonte: NetConsulting cube su materiale Veritas, Febbraio 2020
Principali funzionalità di Veritas Aptare IT Analytics (Fonte: NetConsulting cube su materiale Veritas, Febbraio 2020)

Le funzionalità precedentemente descritte poggiano su una serie di componenti software, in dettaglio:

  • Backup Manager, consente di ridurre la complessità della data protection e dei possibili errori, nonché di prevedere le problematiche prima che si verifichino;
  • Storage Management Suite, comprensiva di varie componenti software che abilitano il monitoraggio della capacità di storage (Capacity Manager), la previsione dell’utilizzo della capacità di storage (Fabric Manager) e l’ottimizzazione dello storage management all’interno di ambienti virtualizzati (Virtualization Manager);
  • Replication Manager, garantisce che politiche e SLA per la replica di applicativi e database mission critical siano soddisfatti.

Non perdere tutti gli approfondimenti sul tema e vai alla room Veritas Data Protection Senza Compromessi

© RIPRODUZIONE RISERVATA